CRESCITA
LANCIO SVILUPPO TURBOLENZA
CONCORRENZA Nessuna diretta concorrenti entrano nel mercato Forte e agguerrita. Alcuni lasciano il settore.
PROFITTI Nessuno. Elevati costi di produzione e marketing I più elevati dell'intero ciclo. Prezzi alti: i costi unitari diminuiscono e i profitti crescono velocemente In declino perché i prezzi, vista la pressione della concorrenza, calano
OBIETTIVI DI MARKETING Far conoscere e accettare il prodotto. Vincere la resistenza iniziale dei consumatori Aumentare la quota di mercato Difendere la propria quota di mercato
PRODOTTO Puntare su caratteristiche basilari. Frequenti modifiche Offrire altro: servizi, garanzie, nuovi modelli... Osservare la reazione dei consumatori e della concorrenza e adattare i prodotti Molti modelli ma alcuni con durata breve. Osservare reazione consumatori e procedere a controlli di qualità.
PREZZO Molto alto o molto basso. Nessuna competizione. Attenzione che anche se i prezzi sono alti, i costi distributivi sono pure molto alti Per penetrare il mercato (secondo la concorrenza) Verso il basso
DISTRIBUZIONE Selettiva, cioè scegliere intermediari e dare loro elevati margini. Incentivare la rete di vendita che all'inizio incontrerà delle difficoltà (soprattutto se ci sono prodotti simili sul mercato). Se il prodotto è nuovo. Vendere il più possibile per conquistare quote di mercato Intensiva. Avere scorte di merce presso gli intermediari. Cercare canali alternativi ma coerenti. Le vendite aumentano rapidamente Ampliare. Margini ai rivenditori ridotti. Puntare sul servizio post vendita.
COMUNICAZIONE Pubblicità e vendita personale molto importanti per farsi conoscere. Prova e promozione delle vendite. Creazione di domanda attraverso un nuovo bisogno. Forti investimenti promozionali Suscitare interesse. Forti investimenti in pubblicità (un po' più di masa). Promozione delle vendite. Sottolineare vantaggi e differenze. Promozione su larga scala per intermediari e utilizzatori finali con rilevazione soddisfazione clienti.

Il lancio. Ha l'obiettivo di far conoscere il prodotto al consumatore, e indurlo a provarlo. Questa fase richiede sforzi di investimento non indifferenti. Bisogna investire molto in tutti i settori, come visto sopra. Non da ultimo nella produzione, adeguando per esempio impianti produttivi, tecniche di implementazione del servizio ("mai uno scaffare vuoto"), creando un "quality standard" uniforme, sviluppando l'intero know-how aziendale.

La crescita. L'obiettivo di questa fase è quella di conquistare quote di mercato per non lasciare spazio alla concorrenza.