Agricoltura

L'accordo prevede il riconoscimento reciproco delle prescrizioni tecniche nei settori veterinario, fitosanitario, dell'agricoltura biologica, delle sementi e delle norme di qualità riguardanti i prodotti ortofrutticoli. Il commercio del formaggio viene liberalizzato progressivamente. La Svizzera mantiene la piena autonomia di decisione in ambito agrario.


Appalti pubblici

I miglioramenti reciproci delle regole di partecipazione alle gare d'appalto pubblico facilitano all'economia svizzera l'accesso ai contratti statali indetti nel territorio UE.


Ostacoli tecnici al commercio di prodotti industriali (macchinari, prodotti tecnici)

L'accordo pone gli esami di conformità svizzeri ed europei sullo stesso piano e abolisce i lunghi e costosi doppi test applicati al commercio di beni industriali. Ciò comporta un notevole risparmio di tempo e denaro per le imprese svizzere che commerciano con l'UE.


Ricerca

L'accordo prevede la possibilità per le università, istituti di ricerca e piccole e medie imprese specializzate di partecipare senza restrizioni ai programmi di ricerca comunitari.