Fra gli strumenti della previdenza 3B (previdenza libera) figurano:

  • le assicurazioni sulla vita;
  • i risparmi;
  • i conti di risparmio;
  • le azioni;
  • le obbligazioni;
  • le quote nei fondi d’investimento;
  • la proprietà abitativa.

 

La previdenza libera è aperta a tutti, ma non beneficia – ad eccezione di alcune assicurazioni sulla vita – di agevolazioni fiscali. Rispettando alcune condizioni, i proventi realizzati durante la durata del contratto con un’assicurazione sulla vita sono esenti da imposte.

 

In generale, possiamo dire che esistono quattro varianti di assicurazioni sulla vita:

-       assicurazioni sulla vita miste finanziate periodicamente;

-       assicurazioni sulla vita miste finanziate tramite premio unico;

-       assicurazioni di rendita vitalizia;

-       assicurazioni contro il rischio di decesso.

 

Assicurazioni sulla vita miste finanziate periodicamente

Sono delle assicurazioni che offrono sia un capitale di decesso sia un capitale in caso di vita.

 

Assicurazioni sulla vita miste finanziate tramite premio unico

Sono delle assicurazioni miste che possono essere finanziate anche mediante un premio unico in alternativa al pagamento annuale dei premi.

Alla scadenza di un’assicurazione sulla vita finanziata con un premio unico non si paga nessuna imposta sul reddito a condizione che, alla scadenza del contratto, l’assicurato abbia più di 60 anni e il contratto sia stato stipulato prima del 66esimo compleanno. La durata del contratto deve essere di almeno 10 anni, o 5 anni in caso di assicurazioni di capitale miste.

 

Assicurazioni di rendita vitalizia

Con questa assicurazione, anziché il capitale, viene versata una rendita vita natural durante.

 

Assicurazione contro il rischio decesso

Questa assicurazione copre il rischio di decesso. L’assicurato designa nella polizza i beneficiari del capitale.