La caratteristica più importante della previdenza vincolata (Pilastro 3A) risiede nei vantaggi fiscali: i fondi versati nell’ambito della previdenza vincolata sono esenti da imposte.

L’inconveniente di questa formula di risparmio è quello di non poter disporre liberamente e in qualsiasi momento del capitale accumulato.

Il pilastro 3A (previdenza vincolata) può essere costituito con:

  • una polizza di previdenza vincolata presso un istituto di assicurazione;
  • un conto di previdenza vincolata o un deposito di previdenza vincolata presso un istituto bancario;

Polizza di previdenza vincolata
(istituto di assicurazione)
Conto (o deposito) di previdenza vincolata
(Istituto bancario)
Si presta per chi desidera una copertura in caso di decesso e/o incapacità di guadagno

Le compagnie di assicurazione offrono, oltre alla copertura in caso di decesso e/o incapacità di guadagno, la possibilità di opzioni supplementari individuali nonché una ponderazione flessibile della parte di risparmio e della parte di rischio.

Attenzione però: la soluzione assicurativa presuppone che i premi vengano versati regolarmente nel corso degli anni.
Si presta per chi non necessita di una copertura in caso di decesso e/o incapacità di guadagno, o ha già regolato diversamente tale copertura.

Il vantaggio della soluzione bancaria sta nel fatto che, se non si dovesse disporre di liquidità è possibile saltare il versamento. Inoltre, se non si dovesse essere soddisfatti della banca, il denaro può essere trasferito con facilità presso unpaltro istituto di credito.

Attenzione però: in caso d'incapacità di guadagno, a differenza della soluzione assicurativa, non si raggiunge un obiettivo di risparmio garantito. Inoltre, nella soluzione bancaria, l'avere è soggetto al regime dei beni e al diritto successorio.

Le banche offrono:

  1. il conto di previdenza 3A;
  2. il deposito di previdenza con fondi d’investimento.
  1. Il conto di previdenza 3A si presta per le persone fisiche che puntano ad un tasso d’interesse privilegiato e che prevedono di ritirare il loro capitale previdenziale a medio termine (ad esempio per avviare un’attività indipendente, trasferirsi definitivamente all’estero o perché hanno raggiunto l’età del pensionamento).
  2. Il deposito di previdenza 3A si presta per le persone che intendono usufruire del capitale accumulato a lungo termine e che possono quindi beneficiare di attraenti opportunità di rendimento. Gli importi versati sul conto di previdenza possono essere investiti in titoli.

Oltre all’aspetto centrale della previdenza, i prodotti assicurativi e i prodotti bancari offrono anche la possibilità di conseguire un risparmio fiscale. L’ammontare dei versamenti annui può essere scelto liberamente entro i limiti dell’importo massimo fissato per legge.

I versamenti possono essere dedotti completamente dal reddito imponibile, un vantaggio che permette di ridurre l’onere fiscale annuo.

Importi massimi fiscali

Nel 2017 l’importo massimo fissato per legge è di CHF 6'768.00, per persone affiliate a un 2. pilastro, o se indipendente e non affiliato al 2. pilastro fino al 20% del proprio reddito, massimo CHF 33'840.

I proventi del pilastro 3A non sono soggetti né all’imposta sulla sostanza né all’imposta preventiva.

Nel caso in cui si preveda un prelevamento del capitale del pilastro 3a, quest’ultimo viene tassato separatamente dal restante reddito con un tasso ridotto.

Il pilastro 3A permette inoltre di finanziare la proprietà abitativa primaria in modo conveniente da un punto di vista fiscale poiché consente di impiegare il capitale accantonato sia come mezzi propri, sia come ammortamento indiretto.