Obiettivi

Il concorso cantonale minIMPRESAticino ha l’obiettivo di sensibilizzare i giovani alle competenze imprenditoriali per meglio prepararli all’inserimento in un mercato del lavoro in cui la mobilità sociale e professionale comprenderà sempre più sbocchi verso il lavoro indipendente e l’iniziativa imprenditoriale.

fondounimpresa.ch si prefigge pure, attraverso il concorso e le attività collaterali e formative, di:

  • sviluppare, in prospettiva, un maggiore realismo nell’attuazione di progetti d’autonomia lavorativa dei giovani, onde evitare insuccessi sorretti da grandi entusiasmi ma privi di minimi strumenti d’analisi;
  • sostenere successivamente le iniziative dei giovani attraverso l’accompagnamento e la consulenza nella fase dello start up;
  • costruire una rete di informazioni utili e un climax, anche etico, di prudente fiducia tra i giovani

Regolamento

1. Il concorso cantonale minIMPRESAticino é aperto a tutti gli apprendisti e studenti delle scuole professionali del Canton Ticino, indipendentemente dall’area e dalla formazione scelte.

2. Ogni partecipante o gruppo di partecipanti (max.3 persone) può presentare un solo progetto imprenditoriale. La presentazione del progetto deve essere avallata dal docente di cultura generale o di riferimento. I moduli Descrittivo del piano d’impresa e Strumento di calcolazione possono essere scaricati dal sito web www.fondouimpresa.ch

3. Il progetto imprenditoriale va presentato in forma cartacea (una copia) e, obbligatoriamente, anche su supporto informatico e inoltrato entro la data del bando annuale (fa stato il timbro postale) a:

fondounimpresa.ch Centro professionale Trevano 6952 Canobbio.

Partecipando al concorso ogni concorrente consente ai responsabili di fondounimpresa.ch di utilizzare, anche in formato ridotto o adattato, i materiali a fini didattici.

4. Il progetto imprenditoriale deve apparire, per quanto possibile, realistico e attuabile, consono alla nostra realtà e sostenibile da un punto di vista finanziario.

5. Il progetto imprenditoriale deve essere presentato con la forma e i moduli ufficiali del business plan (piano d’ impresa) del bando di concorso o in forma similare e deve contenere:

A. Una parte descrittiva che contenga:

  • un sommario di un massimo di 20 righe che riassuma l'idea imprenditoriale;
  • il profilo dell'imprenditore (generalità, formazione acquisita);
  • la descrizione dell'impresa (settore, organizzazione, localizzazione);
  • la descrizione del prodotto o del servizio (target, produzione, prezzi);
  • un'analisi del mercato (clienti potenziali, fornitori, concorrenza).

B. Una parte numerica (ogni articolo è da documentare) che contenga:

  • il calcolo del capitale necessario per la fondazione;
  • il calcolo delle necessità finanziarie (attivo fisso e attivo circolante);
  • un piano di finanziamento;
  • un budget previsionale (costi annui, fatturato)

Inoltre si può allegare una parte “demo”, opzionale, comprendente prototipi di prodotti, immagini o filmati, modelli, ecc. tendenti a meglio esplicare e valorizzare il proprio progetto. Per il dettaglio si vedano i moduli standard del bando di concorso.

6. Una giuria composta ad hoc valuterà tutti i progetti imprenditoriali. I criteri di valutazione riguarderanno la fattibilità del progetto e la sua sostenibilità, la completezza delle informazioni richieste nel business plan, l’originalità dell’idea, l’uso e l’utilizzo di risorse presenti sul territorio. In mancanza di lavori soddisfacenti la giuria si riserva di non attribuire premi o di attribuirli in parte. I giudizi della giuria sono insindacabili.

7. I migliori progetti verranno premiati attingendo da un montepremi sponsorizzato da ditte private attive nel Canton Ticino o da donazioni.

8. Durante la fase progettuale, ogni classe o singolo partecipante potrà richiedere la consulenza mirata del team “fondouimpresa.ch”. Ogni altra risorsa o informazione è reperibile sul sito web www.fondouimpresa.ch o presso gli albi “info point” presenti nelle scuole professionali.